Skip to main content

ONCOLOGIA NUTRIZIONALE E POLIAMMINE


Le poliammine, sono sostanze da considerare fondamentali per la salute dell’organismo, ma quando sono in eccesso, possono diventare un pericolo per l’uomo.

Le poliammine sono un gruppo di sostanze derivanti dall’ornitina e dalla lisina, è giocano un ruolo importante nella replicazione cellulare e regolazione del sistema immunitario.

Le poliammine derivanti dall’ornitina, sono: la putrescina, la spermidina e la spermina.

La poliammine derivanti dalla lisina sono la CADAVERINA ed i suoi derivati superiori.

Le Poliammine sono fondamentali per favorire la replicazione cellulare, ma in caso di TUMORI, è meglio ridurre l’apporto all’organismo di poliammine.

Infatti i tumori per crescere, oltre al bisogno di zuccheri e glutammina, sono avidissime di poliammine.

Le poliammine servono al Tumore, per crescere e per formare metastasi; Il sangue e le urine dei Malati di tumore sono ricchissime di poliammine.

Il tumore, si serve delle poliammine, principalmente per 2 scopi:

  1. favorire la replicazione cellulare
  2. Sopprimere il sistema immunitario

Le poliammine sono delle sostanze Immunosoppressori, ossia addormentano il sistema immunitario, disattivandolo. Le cellule immunitarie, vengono corrotte dal Tumore, anche grazie alle poliammine.

Si è notato che nei malati di tumore, le poliammine sono presenti ad alte concentrazioni nel sangue e nelle urine; Più è minaccioso il tumore, maggiore sarà la concentrazione di poliammine nei fluidi corporei e nelle urine. Si è anche visto, che i malati di tumore, sottoposti ad intervento chirurgico o a radioterapia per rimuovere la massa tumorale, vedono ridursi le concentrazioni di poliammine nel sangue e nelle urine.

Quindi alla luce di ciò, un intervento nutrizionale adatto ai malati di tumore, è quello di rimuovere dalla dieta i cibi che possono favorire l’accumulo di poliammine nel sangue.

L’accumulo di poliammine nell’organismo, derivano da 3 fonti:

  1. Fonte interna: le cellule dell’organismo, ed in particolare quelle tumorali producono una certa quantità di putrescina, spermina e spermidina, grazie all’espressione genica dell’enzima Ornitina decarbossilasi; e della partecipazione del SAMe derivante dal ciclo dei folati e della metionina in cui sono coinvolti l’acido folico e la vitamina B12; Ecco perchè alcuni oncologi sono contrari nel somministrare Vitamina B12 e Acido folico ai malati oncologici; Ma sull’argomento ci sono opinioni contraddittorie.
  2. Flora Batterica Intestinale: Una dieta povera di fibra alimentare, di frutta e verdura e ricca di carni, salumi, formaggi, fritture, e cibi spazzatura, zucchero compreso, favorisce una flora batterica intestinale putrefattiva, che forma nell’intestino un’eccessiva decarbossilazione di aminoacidi, tra cui lisina e ornitina, favorendo l’aumento nell’organismo di poliammine, come cadaverina, putrescina, spermidina e spermina,che possono sopprimere il sistema immunitario. In questo contesto, una dieta vegetariana con moderato apporto di pesce, uova e carni bianche, può favorire una flora batterica di macerazione “e non putrefattiva”, tale da ridurre la produzione intestinale di poliammine.
  3. Fonte Alimentare: Gli alimenti, diciamo Tutti gli alimenti, contengono poliammine, ma ci sono alcune categorie di cibi che ne sono particolarmente ricche e sono: L’arancio, il pompelmo, il mandarino, i formaggi, i salumi fermentati (salame, soppressata, salsiccia stagionata), il mango, il latte, il ketchup. I Krauti fermentati, la salsa di soia, la soia fermentata tipo il Miso. Questi alimenti, secondo il parere di alcuni medici, devono essere ridotti; Attenzione! Mentre gli agrumi, in primis l’arancio ed il suo succo, sono ricchissime in Putrescina (precursore di spermina e spermidina), i formaggi, il latte e le carni stagionate, sono ricche di Spermidina e spermina
Modulo di contatto